mercoledì 9 dicembre 2015

Dorayaki - Le ricette della signora Toku



Per l’uscita del film “Le ricette della Signora Taku” mi hanno chiesto di preparare i Dorayaki, dolcetti tipici giapponesi alla crema di azuki, i fagioli rossi giapponesi.
Il film, in uscita nelle sale domani, racconta la storia di Sentaro, un gestore di una piccola panetteria che vende, per l’appunto, i dorayaki. Un’anziana signora si propone di aiutare Sentaro, che non convintissimo del suo aiuto, accetta con riluttanza. Ben presto però la signora dimostra di avere mani magiche quando prepara l’an (marmellata di fagioli azuki) e quindi presto la panetteria diventa famosa.

Per quanto le trame siano ben diverse da quelle cui siamo abituati, io a d o r o i film giapponesi e credo proprio che mi guarderò con gusto anche questo! Dopotutto dopo aver assaggiato i dolcetti protagonisti del film non me lo potrei mai perdere :D

Vi lascio la ricetta in attesa del film 


I Dorayaki:
3 uova
1 tazzza di farina
2/3 di tazza di zucchero
½ cucchiaino di lievito
3 cucchiai d’acqua
Olio per ungere la padella

La crema di fagioli rossi:
1 tazza di azuki
1/3 tazza di zucchero


Per la pastella dei dorayaki: 
sbattere bene le uova, aggiungere la farina e mescolare fino ad avere un composto omogeneo. Aggiungere lo zucchero, quindi il lievito sciolto nei tre cucchiai d’acqua continuando a mescolare. Ungere la padella e cuocere il composto un cucchiaio alla volta creando dei dischi di circa 10 cm di diametro e mezzo cm di spessore.
Quando da un lato compariranno delle piccole bolle  sarà ora di girare il dorayaki per cuccerlo dall’altra parte.
Far raffreddare le frittelle, quindi spalmare di crema di azuki un lato di uan frittella e unirla ad una seconda creando il dorayaki.

Per la crema:
Mettere quattro tazze d’acqua in un pentolino, aggiungere i fagioli quindi portare a bollore. Scolare e rimettere in acqua con altre quattro tazze d’acqua; far bollire a fuoco lento per almeno un’ora, quando gli azucki cominciano a sfaldarsi aggiungere lo zucchero e mescolare con energia creando una crema densa. Far raffreddare bene prima di farcirci le frittelle.



Piccolo inciso: a me la crema di azuki non piace granchè, ma si può sempre sostituire con una buona crema spalmabile di nocciole :)


1 commento:

  1. Sembrano buoni e facili da preparare . Perfetti per la sottoscritta!

    RispondiElimina